Patologie

Ansia-Stress

ansia-stress_coverL’ansia è una condizione dell’animo molto comune  e oggi sempre più diffusa. Lo stato di ansia non è in sé patologico: esiste infatti la cosiddetta ansia fisiologica che costituisce una normale reazione di difesa del nostro organismo, utile alla sopravvivenza.

Anche l’ansia legata a particolari fasi della vita come gravidanza, menopausa, pubertà o pensionamento è da considerarsi fisiologica perché dettata da eventi che portano con sé un grande cambiamento.

Quando l’ansia diventa patologica?

L’ansia patologica, definita “disturbo d’ansia” si verifica quando diventa paralizzante, impedendo le più comuni attività sociali e/o lavorative della persona.

I sintomi dell’ansia patologica possono riguardare:

  • la respirazione (senso di soffocamento, difficoltà a respirare),
  • la circolazione (formicolii, parestesie, tachicardia),
  • vampate di calore,
  • dolori toracici.

In questo casi si tratta di una vera e propria alterazione psichica che può assumere diverse manifestazioni.

I disturbi d’ansia si possono classificare in:

  • Disturbo d’ansia generalizzata: stato di ansia e inquietudine costante e protratto per almeno 6 mesi caratterizzato da somatizzazioni di intensità variabile, come cefalea, disturbi gastro-intestinali, insonnia, palpitazioni. 
  • Attacco di panico: crisi di ansia acuta di breve durata (pochi minuti) caratterizzata da forti somatizzazioni come brividi, sudorazione, nausea, tremori, vertigini, dolori al torace, fino alla paura di morire. 
  • Disturbo ossessivo-compulsivo: caratterizzato dalla presenza di pensieri ricorrenti e involontari (ossessioni) che il soggetto tenta di eliminare mettendo in atto comportamenti ripetitivi (compulsioni) come lavarsi le mani continuamente, camminare evitando di calpestare alcune parti del pavimento etc. 
  • Disturbo post-traumatico da stress: sviluppato in seguito a esperienze fortemente traumatiche, di varia natura, come violenze, incidenti, catastrofi.  

Come curare l’ansia

Gli stati patologici richiedono cure specifiche e costanti basate su particolari categorie di farmaci, come benzodiazepine e antidepressivi.

Anche la terapia psicologica, generalmente a indirizzo cognitivo-comportamentale costituisce oggi una strategia terapeutica sempre più utilizzata e avallata anche dalla psichiatria, spesso in combinazione con la terapia farmacologica.

Nei casi più lievi può essere utile il ricorso alla nutraceutica, con la somministrazione di prodotti a base di estratti vegetali tradizionalmente utilizzati per la cura dell’ansia grazie alla loro azione calmante.

Prodotti

VALSED PLUS

VALSED PLUS Nutraceutico a base di Valeriana, Biancospino e Magnesio ad azione calmante e rilassante.

Vai al prodotto

Top
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.